ATB, V.

ci sono cose
che lasciano scie
diverse però
da quelle dei soliti aereoplani
che le sparpaglia
il vento
ma ci sono queste
scie che fino a che guardi su
loro
restano lì
distese e ferme

ci sono persone
che ti lasciano come addosso
come se ci avessi
fatto qualcosa come
se qualcosa fosse stato
come una specie di amore
e non sono cose che
diresti, e direi
che è per questo
che io scrivo
che addomestico
per evitare di fare la figura
come di quello
che non sa gestire
gestire qualcosa come
un’emozione lancinante
che fa piovere incantesimi
senza farsi mai vedere
da nessuno
da qualcuno

come principessa
ti avrei fatta più silenziosa
come principessa ti avrei immaginata
vestita di seta e oro
sopraffatta da te stessa
ma tu sei involontaria bellezza
che luccica,
e luccichi…

e so bene che andrai dove vuoi
eppure so anche che sarai ferma qui

andrà tutto bene, vedrai,
sono sicuro di sì.

[musica consigliata: “tomorrow’s song” di Ólafur Arnalds ]

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s