scene di pioggia

dove stiamo andando?
anche se lo sai
continui a chiedertelo

mentre la tua smorfia non cede di una virgola
e s’interroga piatta e bianca in mezzo allo specchio
e luccicano fuori le gocce di pioggia
che traballano prima di staccarsi
dai lampioni e dai cornicioni
dalle gru delle case in costruzione
dagli occhi stanchi di un vecchio fresatore
in affitto, cassaintegrato a 5 anni dalla pensione
che aspetta che accada qualcosa
ma è l’acqua soltanto a cadere
e la tesa del cappello non nasconde abbastanza
non nasconde la rabbia
morsa tra labbra screpolate e dritte..
che poi a farlo sparire
ci pensa la nebbia….

a che punto della storia
tra quali capoversi
improvvisamente
tutti si sono persi…

…e mi pensi stasera
anche in mezzo all’alluvione?
mi pensavi ieri
lunga sotto il sole?
e quando il governo cadeva
sbloccavi il cellulare
per vedere se avevo chiamato
se avevo scritto
se mi ero ricordato
dei nostri pochi mesi?
che ci sembravano tutto
e decisamente ora lo sono
e me ne sono accorto
mentre a mano disegno la tua bocca
così come me la ricordo
rossa mentre la guardo che si muove
e me la immagino addosso
ed è già troppo tardi
per chiederti se ancora
posso_

15.12.2011

[ musica consigliata: “Eyes Closed” dei The Narratives

https://www.youtube.com/watch?v=xNETiPSqk6E ]

 

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s