come un fiore fa

Un inno alla donna che combatte. A quella che non si rassegna alla tradizione, a quella che lotta nella tradizione. A quella che è partita e a quella che sognava di partire, ma è ancora lì. Alla donna che è stata inchiodata dall’amore per un figlio, a quella che è stata inchiodata dal ruolo di figlia. A quella che si cerca in una selfie, nel riflesso di una vetrina, nella buona parola di un capo, negli occhi innamorati di qualcuno………………………………………………………………………. …………………………………………………ma chi voglio prendere per il culo: pensavo sempre e solo a  Lei.

 

 

Inchiodata come un fiore

che quasi nessuno nota

mentre le macchine gli scorrono via

sull’asfalto lucido

di brina

le mosche dormono

e un vecchio sa

che li potrebbe contare i minuti

la sente la troia maledetta

che silenziosa lo spia

ed era anche ora

 

lei si schiuderà come un fiore

splendido come un neo

appena sotto l’occhio indulgente

di un’affascinante signora

seduta in cucina ad aspettare

il caffè della moka, un po’ di sole

e pensa quanto silenzio c’è

da coprire col trucco

tacchi alti abbastanza

per non sentirselo addosso

e camminarci distante

 

s’impettirà come un fiore

nell’ora di punta, lì in piedi

senza illusioni né preghiere

o promesse, ma gentile fierezza

nessuna attesa o rassegnazione

come se niente fosse

ribadirà la sua indomita noncuranza

alla scadenze arbitrarie

di questo universo

 

e se non sarà che per poco

per poco basterà

e resisterà

 

perché è così

che un fiore fa_

 

[13 – 10 – 2011]

 

Image

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s